Share and Enjoy !

Shares

La comparsa di piccole macchie nere sul soffitto, che vanno via via ingrandendosi, è un segnale chiaro di un problema di accumulo di umidità o di ristagni d’acqua che va individuato e risolto nel più breve tempo possibile.

Quelle macchie nere sono di muffa, le cui spore sono dannose per la nostra salute soprattutto se abbiamo malattie respiratorie come asma o allergia. Mentre si individua la causa (che potrebbe non dipendere dal nostro appartamento, nel caso vivessimo in un condominio), è possibile adottare delle misure per sistemare il problema prima che sia troppo tardi.

Riparare un soffitto colpito da muffa è più semplice di quanto si possa pensare, e di seguito ti suggeriamo come farlo passo dopo passo. Hai bisogno di:

  • un paio di guanti
  • un secchio
  • una scopa
  • un palo di legno
  • un pennello
  • una spatola
  • 300 grammi di stucco
  • 150 ml di liquido impermeabilizzante
  • 500 ml di acqua

Raschia la muffa e qualsiasi altro residui dalla zona colpita e pulisci subito con la scopa, poi inumidisci l’area interessata con dell’acqua.

Nel secchio, aiutandoti col palo di legno, mescola lo stucco, il liquido impermeabilizzante e l’acqua.

Applica poco a poco il composto sul soffitto, facendo attenzione a non farlo cadere a terra. Se cade, pulisci immediatamente. Aiutati col pennello per raggiungere gli angoli più difficili.

Fai asciugare il tutto per qualche ora, poi applica la pittura che preferisci.

Share and Enjoy !

Shares