Share and Enjoy !

Shares

I filtri per depurare l’acqua sono molto utili, in quanto spesso la nostra acqua, seppur potabile, può contenere sostanze ed impurità.

I filtri di sabbia o di ghiaia, sia quelli naturali che quelli industriali, simulano il processo naturale di filtraggio dell’acqua, che avviene quando la stessa attraverso il suolo per raggiungere le falde acquifere sotterranee. I primi filtri per l’acqua potabile seguivano proprio questo principio.

In questo articolo ti spiegheremo come realizzare un filtro per depurare l’acqua. Non solo renderà l’acqua cristallina, ma grazie a determinati batteri che si trovano nel carbone, verranno eliminati organismi nocivi alla nostra salute.

Hai bisogno di: un recipiente di plastica alto circa 1 metro, sabbia sottile, ghiaia, pietre piccole, pietre medie, carbone triturato (o carbone attivo).

Preparazione del recipiente

  1. Crea sul fondo un piccolo buco di circa 3 centimetri di diametro: da lì uscirà l’acqua filtrata. Puoi usare anche un bidone dotato di erogatore.
  2. Lava bene il recipiente, con del sapone antibatterico. Risciacqua con abbondante acqua, e lava le pietre allo stesso modo.

Preparazione del filtro di sabbia

Posiziona i vari materiali in strati, cercando di renderli i più omogenei possibile, evitando quindi che possano mescolarsi fra loro. Gli strati devono seguire questo ordine: 25 cm di pietre medie; 12 cm di pietre piccole; 3 cm di ghiaia, 3 cm di carbone; 2 cm di ghiaia; 6 cm di sabbia sottile; 6 cm di ghiaia; 12 cm di pietre piccole.

L’uso del carbone è indispensabile, in quanto distruggerà i microrganismi. L’ideale è il carbone attivo, che è più poroso ed aumenta il processo di assorbimento fisico-chimico nel filtro.

Come funziona

Il filtro per depurare l’acqua segue un principio semplicissimo: basta versare l’acqua nel recipiente, ed attendere che venga filtrata da tutti gli strati, fino ad uscire dalla parte inferiore del recipiente.

Share and Enjoy !

Shares