Share and Enjoy !

Shares

Le ciliegie sono un frutto delizioso che mette sempre a prova la nostra resistenza: ne mangi una manciata, e non riesci più a smettere. Con le ciliegie, tra l’altro, si possono preparare una miriade di dolci e marmellate.

Purtroppo, però, tendono anche ad essere costose ed è proprio per questo motivo che di seguito ti spieghiamo come coltivare un alberello di ciliegie partendo dai loro semi.

Il ciliegio può essere mantenuto in dimensioni tali da poter essere tenuto su un balcone o addirittura anche dentro casa. I suoi frutti sono anche ricchissimi di proprietà terapeutiche: piantarlo a casa ci permette di avere una scorta costante.

Come coltivare le ciliegie a casa

Lava bene i semi di ciliegia che si trovano dentro il frutto, per rimuovere completamente i residui di polpa. Successivamente asciuga bene.

In un contenitore di plastica metti uno strato di carta assorbente umida, distribuiscici i semi e conserva in frigo finché non iniziano a germogliare.

Riempi un vaso ben drenato con un terriccio leggermente acido, poi piantaci i semi a circa 3 centimetri di profondità.

Annaffia ma senza esagerare: il ciliegio non ha bisogno di un terriccio molto umido. Assicurati che la pianta riceva almeno 8 ore di sole, e aggiungi un fertilizzante un paio di volte l’anno, soprattutto a primavera.

Affinché il ciliegio produca frutti, è necessario che fiorisca. Mettilo su un balcone, in terrazza o in giardino.

Share and Enjoy !

Shares