Share and Enjoy !

Shares

Vi è mai capitato, avvicinandovi ai vostri lavandini, di non vedere il classico brillare dell’acciaio, ma assistere ad una versione opaca, quasi sporca, dello stesso?
Oppure vi è mai successo, aprendo il rubinetto, di avere delle difficoltà con il getto dell’acqua, che non risulta più lo stesso di un tempo?

Questi sono dei problemi causati da un solo nemico dei nostri lavandini…il calcare.
L’acqua del rubinetto, quando risulta troppo dura, può arrecare danni e quindi malfunzionamento di elettrodomestici e impianti idrici e questo è causato proprio dal calcare che si insinua incrostandosi.

Per calcare si intende un composto formato da una grande quantità di sali minerali che si sciolgono all’interno dell’acqua e una volta che questo si deposita sulle superfici, può essere davvero complicato eliminarlo.
Solitamente si presenta sotto forma di una patina bianca che possiamo trovare soprattutto su rubinetti, lavelli e anche nelle altre superfici che stanno spesso a contatto con l’acqua.

Se non si rimuove in tempo, il calcare non solo è dannoso per la salute, ma risulta essere anche antiestetico e sempre più complicato da eliminare.
Esistono vari prodotti in grado di eliminare il calcare, tuttavia questi sono spesso dei composti chimici, anche piuttosto costosi, per questo spesso la soluzione migliore è un trucchetto fatto in casa che sfrutta prettamente degli ingredienti naturali che, con molta probabilità, avrete già a disposizione in casa.

Per quanto riguarda le macchie di calcare che si presentano sui lavelli di bagno e cucina, uno dei rimedi naturali più efficaci da utilizzare è in assoluto l’aceto bianco.
Questo perchè l’aceto, oltre ad essere estremamente economico e di facile reperibilità, ha molte proprietà antibatteriche, disinfettanti e anticalcare, grazie all’acido acetico contenuto al suo interno.

Siete curiosi di sapere il metodo da utilizzare che, con un solo infrediente, sarà in grado di rimuovere definitivamente ogni traccia di calcare, donando così nuova brillantezza ai nostri lavelli? Scopriamolo insieme.
L’unica cosa che dovremo farà prendere un panno pulito e immergerlo all’interno di una ciotola nella quale è stato precedentemente versato l’aceto bianco.

Una volta che il panno sarà ben impregnato, posizionarlo intorno sul lavandino e lasciarlo agire per circa due ore.
Una volta trascorso il tempo necessario, risciaquare abondantemente il tutto e il gioco sarà fatto.

Share and Enjoy !

Shares