Share and Enjoy !

Shares

Pulire casa non è un’operazione piacevole per la maggior parte di noi, e quella del bagno è ancora più odiosa. Eppure va fatta, perché è una delle aree di casa che tende a sporcarsi di più e ad accumulare muffa, batteri e calcare.

In questo articolo ti suggeriamo 3 efficaci metodi per pulire a fondo il WC, eliminando muffa e calcare e facendolo sembrare come nuovo. Si tratta di metodi completamente naturali che, oltre a farci risparmiare un po’ di soldi, proteggono la nostra salute e l’ambiente.

Sul gabinetto si accumulano due tipi di batteri, la salmonella e l’E. coli. Ma ci sono una miriade di micrococchi, stafilococchi e streptococchi che possono essere presenti sulle superfici del WC e di tutto il bagno.

Bicarbonato di sodio e aceto. Versa 200 ml di aceto bianco direttamente nel gabinetto e altri 200 ml nella cassetta dello scarico.

Aggiungi del bicarbonato nel bordo interno del WC, attendi circa un’ora che entrambi gli ingredienti facciano effetto. Usa uno scopino per strofinare bene le superfici interne del gabinetto, poi aspetta altri 15 minuti prima di tirare lo sciacquone.

Olio di albero del tè. In una bottiglia dotata di diffusore spray versa 500 ml d’acqua e 10 gocce di olio di albero del tè.

Spruzza direttamente sulla muffa e su tutti i bordi del WC, lascia agire per 10 minuti, poi strofina con lo scopino e quindi tira lo scarico.

Acqua ossigenata. Spruzzala direttamenet sulla muffa e fai agire per 15-30 minuti. Pulisci bene con uno scopino poi tira lo sciacquone per rimuovere tutti i residui.

Ora che sai come pulire il WC senza usare prodotti chimici, puliscilo almeno una volta a settimana per averlo sempre pulitissimo e prevenire l’accumulo di muffa.Condividi l’articolo

Share and Enjoy !

Shares