Share and Enjoy !

Shares

L’aria delle nostre case e dei nostri uffici è meno salutare di quanto si possa pensare. Al giorno d’oggi le case sono infestate da sostanze chimiche, sparse nell’ambiente da tutti quei prodotti che liberano composti organici che fanno malissimo alla nostra salute.

I più comuni sono: la formaldeide, tricloroetilene, benzene, xilene, toluene, anidride carbonica e ammoniaca, quasi tutti cancerogeni.

Plastica, fibre sintetiche, mobili in truciolato, PVC, vernici, solventi, mastici, cucine a gas, stampanti, fotocopiatrici e prodotti di pulizia domestica sono costanti fonti di sostanze chimiche che fanno malissimo alla nostra salute.

Le piante filtrano alcuni composti nocivi presenti nell’aria, rendendola più salutare. Di seguito pubblichiamo la lista delle piante che meglio purificano l’aria, creata dalla NASA nel 1984.

  1. Spatifillo (o Spathiphyllum Wallisii): Una delle piante che meglio purifica l’aria e più semplici da mantenere. E’ capace di ridurre la formaldeide, il toluene e lo xilene, tutti composti organici volatili nocivi per la salute. Inoltre, elimina efficacemente acetone, benzene e tricloroetilene.
  2. Palma di Betel: Molto diffusa come ornamento in appartamento o uffici, non ha bisogno di molta acqua o di una cura particolare. Queste palme eliminano formaldeide, benzene e monossido di carbonio (adatta sopratutto nelle case di fumatori).
  3. Pothos (o Epipremnum aureum): Molto diffusa nelle abitazioni, possiede delle particolari foglie a forma di cuore. E’ una pianta resistente, che sopravvive anche con poca luce e a temperature fredde (ideale per le case dotate di aria condizionata). Libera l’aria dal monossido di carbonio e dalla formaldeide.
  4. Falangio (o Chlorophytum comosum): Elimina monossido di carbonio ed altre sostanze. E’ una delle 3 piante più efficaci nell’eliminare la formaldeide dall’aria. Semplice da mantenere, con piccole attenzioni può sopravvivere qualche anno.
  5. Caucciù (o Ficus robusta): E’ una specie sempreverde appartenente al genere dei fichi. Introdotta in Europa nel 1800 come pianta ornamentale, è molto diffusa tutt’oggi. Elimina efficacemente la formaldeide.
  6. Rhapis excelsa: Una pianta molto elegante, facile da piantare e poco esigente in quanto a luce. Esistono circa una dozzina di varietà di questa pianta. Elimina la formaldeide e il benzene, molto dannosi per la nostra salute.
  7. Tronchetto della felicità (Dracaena fragrans): Originaria dell’America tropicale, si tratta da un arbusto sempreverde. Possiede un ottimo aroma, e al tempo stesso riduce il tricloroetilene e lo xilene, entrambi composti organici molto dannosi per la nostra salute.
  8. Edera comune (o Hedera helix): Molto diffusa nei giardini, in pochi sanno che è ottima anche per gli ambienti interni. Riduce la formaldeide, il tricloroetilene e il benzene.
  9. Areca (o Dypsis lutescens): Elimina la formaldeide ed è un ottimo umidificatore naturale. E’ molto diffusa come ornamento in giardini, case e terrazze. Richiede pochissima attenzione.
  10. Orchidea: Questi fiori, molto belli esteticamente, liberano l’aria dallo xilene, presente nei componenti plastici del computer e di altri piccoli elettrodomestici (asciugacapelli, televisore, caricatori ed altri). Inoltre, libera ossigeno durante la notte, rendendola ideale per le camere da letto.

Share and Enjoy !

Shares